venerdì 9 novembre 2007

STROFA DI MARE

Ho
Un paltò
E un comò
Stil rococò.
Col mio gatto sto
A cantare “O-o!
Se mai ti rincontrerò
Vieni con noi sopra il comò:
come vela useremo il paltò,
ci sembrerà un faro ogni falò
e insieme salperemo per Saint Malo.”

3 commenti:

Annarita ha detto...

Interessante esercizio di rima utilissimo anche a scuola ;-)
Annarita

mazapegul ha detto...

Grazie, Annarita! C'è una licenza metrica al primo verso: "un" sta in enjambement con "comò" al verso successivo. Mi pare che lo abbia usato Pascoli almeno una volta, si parva licet. Con questo trucco torna la crescita in lunghezza dei versi.
La mia breve esperienza di padre è che ai bambini, soprattutto quando sono piccoli, piacciono gli aspetti più fisici della parola, quelli fonetici.
Ciao,
Nicola
PS Non appena il lavoro mi dà un pò di respiro, conto di aggiungere i disegnini che avevo fatto a commento di storie e filastrocche.

mazapegul ha detto...

Ovviamente ho invertito i fattori dell'enjamblement: "un" è concatenato a "Ho" del verso precedente.